Obbligazioni greche negoziabili al Mot dal 18 aprile

Borsa Italia ha annunciato che dal 18 aprile 2012 inizierà sul MOT la negoziazione delle obbligazioni greche emesse dopo lo swap. Si potrà quindi cominciare a vedere un valore più significativo agganciato ai nuovi titoli. Alcune banche sembrano non avere ancora rilasciato sui dossier titoli dei propri clienti i nuovi bond greci, in tal caso meglio fare opportuno sollecito alla propria banca.

Nel dettaglio i titoli che saranno quotati da domani al MOT sono:

“Hellenic Republic New Bonds due 2023″(GR0128010676)
“Hellenic Republic New Bonds due 2024″(GR0128011682)
“Hellenic Republic New Bonds due 2025″(GR0128012698)
“Hellenic Republic New Bonds due 2026″(GR0128013704)
“Hellenic Republic New Bonds due 2027″(GR0128014710)
“Hellenic Republic New Bonds due 2028″(GR0133006198)
“Hellenic Republic New Bonds due 2029″(GR0133007204)
“Hellenic Republic New Bonds due 2030″(GR0133008210)
“Hellenic Republic New Bonds due 2031″(GR0133009226)
“Hellenic Republic New Bonds due 2032″(GR0133010232)
“Hellenic Republic New Bonds due 2033″(GR0138005716)
“Hellenic Republic New Bonds due 2034″(GR0138006722)
“Hellenic Republic New Bonds due 2035″(GR0138007738)
“Hellenic Republic New Bonds due 2036″(GR0138008744)
“Hellenic Republic New Bonds due 2037″(GR0138009759)
“Hellenic Republic New Bonds due 2038″(GR0138010765)
“Hellenic Republic New Bonds due 2039″(GR0138011771)
“Hellenic Republic New Bonds due 2040″(GR0138012787)
“Hellenic Republic New Bonds due 2041″(GR0138013793)
“Hellenic Republic New Bonds due 2042″(GR0138014809)

Advertisement

Nel frattempo la Grecia ha rinviato i termini per l’adesione allo swap per coloro che detengono titoli greci di diritto internazionale. Potrebbe non essere l’ultimo rinvio. Il 15 maggio infatti scadranno 450 milioni di euro di questi titoli. La Grecia se non raggiungerà la quota per attivare anche su questi bond le CAC, si troverà costretta a pagarli. L’alternativa è non pagare ma in questo caso ci sarebbe un vero default con diverse implicazioni negative, non da ultimo l’impossibilità di ricevere aiuti dal Fondo Internazionale Monetario.

---------------------

Iscriviti gratis alla newsletter, inserisci la tua email:


   2 Comments


  1. Mirco
      18/04/2012

    Ma io ho già venduto le due con scadenza 2013 e 2014 due giorni fa, smenandoci pochi euro sul valore nominale (quello già svalutato).
    Quella sugli interessi la lascio fino a scadenza tra 6 mesi.
    Le altre quotano il 25/26% del nominale, quindi mi toccherà tenerle.
    Se dovessero salire vicino a 100 me ne libererò appena possibile.
    E comunque titoli di stato Europei non ne prendo più. E’ stata troppo una fregatura ‘istituzionale’.

  2. stefano
      18/04/2012

    Sottoscrivo che non acquisterò più neanch’io titoli di stato europei, non mi sarei mai aspettato che un paese europeo che aderisce all’euro non avrebbe onorato i debiti; potevano restituire i soldi agli investitori retail senza pagare 1 euro di interessi, ma non mangiarsi 3/4 del capitale; è stato come fare beneficenza; però quelli che si sono mangiati i soldi non la meritavano !!! MAI PIU’ ACQUISTERO’ TITOLI DI STATO EUROPEI

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *